DEUTZ-FAHR Serie 5 TTV

DEUTZ FAHR con la Serie 5 stabilisce nuovi standard di stile, efficienza, produttività e comfort nel segmento della media potenza, in particolare con la versione TTV trova la sua massima espressione grazie alla straordinaria versatilità della trasmissione a variazione continua.

Altri dettagli

Prezzo disponibile su richiesta

Prodotto disponibile su ordinazione

UN GRANDE MOTORE PER FORZA E AFFIDABILITÀ.

Il nuovo propulsore della serie 5 è il Deutz TCD 3.6 L04, un quattro cilindri da 3.620 cm³ di cilindrata e caratteristiche di assoluta avanguardia. Le soluzioni tecniche adottate, in grado di assicurare elevate prestazioni comprendono un impianto di iniezione Common Rail a controllo elettronico, Turbocompressore con Intercooler, valvola waste-gate e ventola viscostatica proporzionale. Grazie all’introduzione del sistema EGR (ricircolo esterno dei gas di scarico raffreddato a liquido) controllato elettronicamente e dello speciale catalizzatore DOC (Diesel Oxidation Catalist), è stato possibile conformarsi ai dettami del Tier 4i.
Il DOC è uno speciale catalizzatore che a contatto con i gas di scarico del motore ne accelera le reazioni chimiche per trasformarli in sostanze non dannose; inoltre non essendo un filtro come il FAP (che crea dannose contropressioni ai gas di scarico e necessita di dispendiose rigenerazioni attive), e neppure un catalizzatore come l’SCR (che utilizza ulteriori reagenti come l’AdBlue per la riduzione catalittica selettiva) risulta un prodotto ideale nel rispetto dell’ambiente, non necessita di manutenzioni e grazie alle dimensioni contenute può facilmente essere installato anche su trattori compatti. La serie 5, anche in versione TTV, conserva una vocazione agricola, enfatizzata dalla presenza di una curva di erogazione della coppia motrice pressoché costante e vicina al massimo valore di 1.200/1.900 giri/min (ovvero proprio ai tipici regimi richiesti dalla maggior parte delle lavorazioni agricole). Agli alti regimi, dai 1.800 ai 2.200 giri/min ci si ritrova in condizioni nelle quali è al contrario la potenza ad essere costante, a garanzia di un’operatività sempre fluida, anche in presenza di lavorazioni onerose dal punto di vista delle richieste di potenza. Infine, attraverso la gestione totalmente elettronica del motore, che consente al propulsore di erogare solo la potenza realmente necessaria per le varie operazioni, vengono eliminati tutti gli sprechi di carburante.

UNA TRASMISSIONE SEMPLICEMENTE INSUPERABILE.

La Serie 5 esprime il suo massimo in termini di funzionalità e innovazione nella versione TTV con trasmissione a variazione continua.
La trasmissione TTV associa l’efficienza delle classiche trasmissioni meccaniche al comfort e alla fluidità dell’idrostatica: una soluzione efficiente ed affidabile in grado di variare velocità di continuo, sfruttando al meglio la potenza del motore e rendendo il lavoro produttivo.
La Serie 5 TTV utilizza due gamme di lavoro (Transport e Heavy Duty), con la possibilità di selezionare per ognuna tre differenti strategie operative: Manuale, P.T.O. e Auto. 
Nella versione manuale, per variare il regime motore, si agisce direttamente sul pedale dell’acceleratore, mentre per variare la velocità di avanzamento si utilizza il joystick multifunzione. I modelli TTV si comportano in sostanza come una macchina con il cambio meccanico, mantenendo però la fluidità di marcia tipica delle trasmissioni CVT (con la differenza che i rapporti disponibili sono pressochè infiniti). 
Se si tiene premuto con continuità il joystick la variazione di velocità avviene in modo continuo, mentre nel caso in cui si danno al comando brevi impulsi è possibile far variare la velocità con step di 0,1 km/h tra 0 e 15 km/h e di 1 km/h con velocità superiori.
La seconda modalità che impiega la P.T.O., si attiva automaticamente all’inserimento della presa di potenza, mantenendo stabile il regime di rotazione indipendentemente dalla velocità di avanzamento del trattore (che può essere variata di continuo agendo semplicemente sul pedale dell’acceleratore). 
Si supera così il limite principale delle trasmissioni meccaniche tradizionali che è dato dal fatto di offrire ad una data velocità di avanzamento una coppia alla P.T.O. che dipende da quella erogata dal motore a quel determinato regime, senza possibilità di adeguamento alcuno, se non effettuando un cambio di marcia.
La versione automatica infine, indicata per i lavori di trazione e per i trasporti, assicura una velocità di avanzamento costante grazie ad una centralina elettronica che agisce in automatico sul regime del motore in funzione del carico richiesto. 
Infine caratteristiche importanti della TTV sono la possibilità di raggiungere i 40 km/h con motore a bassi regimi e mantenere una produttività sempre ai massimi livelli grazie all’inserimento automatico della doppia trazione e del blocco dei differenziali.

LA SCELTA DI DIVERSE P.T.O. È FONDAMENTALE.

La possibilità di scegliere tra diverse alternative relative alle velocità di rotazione della presa di potenza contribuisce ad accrescere la versatilità di un trattore, consentendogli di offrire costantemente la sua massima efficienza anche quando non sia necessario disporre di potenze elevate. Sulla Serie 5 TTV sono disponibili tre regimi standardizzati (540, 540 ECO e 1.000), innestabili elettroidraulicamente e con il rilevamento automatico del carico, in modo da assicurare in ogni caso un avvio graduale e progressivo delle attrezzature collegate.
La gestione della P.T.O. è semplice e razionale: comandi elettroidraulici e display LCD segnalano all’operatore l’effettivo regime di rotazione.
Il pulsante di avvio della P.T.O. è replicato anche sui parafanghi posteriori; inoltre è disponibile anche l’attivazione automatica, per consentire l’innesto e il disinnesto in funzione della posizione dell’attrezzo collegato all’attacco posteriore a tre punti. 
Con il sollevatore anteriore si può montare in opzione la P.T.O. anteriore, che opera ai canonici 1.000 giri/min. 
A completamento dell’offerta di P.T.O., anche sulle versioni TTV è disponibile la presa di potenza sincronizzata con albero di uscita indipendente.

IDRAULICA VERSATILE ED EFFICIENTE. 

L’impianto idraulico di cui sono equipaggiati i modelli TTV della Serie 5 è a dir poco eccezionale: potente, con struttura modulare ed efficiente. 
Tre le configurazioni designate: la prima è composta da una pompa singola da 60 l/min, sei distributori di serie (incrementabili a otto), con regolazione del flusso d’olio.
La seconda, definita “60 ECO”, consente di raggiungere la portata massima ai distributori (60l/min) a soli 1.600 giri motore. Questa variante è particolarmente indicata per lavorazioni con caricatore frontale dove è richiesta potenza idraulica a regimi motore ridotti.
Il sistema (attivabile e disattivabile tramite pulsante) è costituito da una doppia pompa (22,5 + 14 cc). 
Attivando questa funzione la pompa secondaria (14 cc) si attiva gradualmente in base ai giri motore sommando la propria portata alla pompa principale.
Un’ulteriore configurazione prevede l’impiego di una doppia pompa da 90 l/min, a controllo elettroidraulico, con regolatore di flusso e temporizzatore e sistema “Energy Saving”.
La Serie 5 TTV è equipaggiata con prese idrauliche “push-pull” per connettere senza problemi le tubazioni idrauliche anche in pressione, mentre un contenitore dedicato raccoglie l’olio che potrebbe fuoriuscire durante la fase di accoppiamento. 
Il sollevatore posteriore ha una capacità di 4.650 kg, ulteriormente incrementabile fino a 6.600 kg con due cilindri idraulici esterni; dotato di controllo elettronico EHR che consente il controllo di sforzo e posizione, della modalità mista e di quella flottante, utilizzando come sensori di sforzo una coppia di celle di carico collocate in prossimità dei bracci inferiori.
E’ disponibile come optional anche un sollevatore anteriore con capacità massima di sollevamento di 1.850 kg in corrispondenza degli attacchi rapidi.
Infine, grazie al radar opzionale è addirittura possibile controllare il livello massimo di slittamento: fattore chiave per massimizzare l’efficienza di un trattore nei lavori di trazione più gravosi.

SICUREZZA E FORZA STRAORDINARIE.

Sui modelli della Serie 5 TTV è installata una coppia pompe dedicate allo sterzo da 80 cm³ ciascuna. Queste due pompe, seppur collegate tra loro, funzionano anche autonomamente: a motore acceso sono attive entrambe, mentre a motore spento una delle due continua a funzionare per garantire la possibilità di effettuare senza sforzo eventuali manovre di emergenza. 
Un’ulteriore opzione al miglioramento dello sterzo, è rappresentata dall’implementazione del dispositivo SDD (Steering Double Displacement) che comporta la presenza di due rotori da 125 cm3  ciascuno (in questo caso il secondo rotore è attivabile tramite pulsate). 
Anche in questo caso, a vantaggio della produttività, quando la funzione SDD è disattivata lavora una singola pompa, mentre quando è attiva le due pompe lavorano simultaneamente, ed è così possibile sterzare completamente le ruote con meno della metà dei giri di volante normalmente necessari (2,2 contro 4,5 giri). Tutto ciò rende estremamente rapide le manovre in spazi stretti, a fine campo o durante i lavori con caricatore frontale. Per garantire sempre la massima sicurezza la funzione SDD si disabilita automaticamente al superamento dei 16 km/h.
La Serie 5 TTV risulta eccellente anche per la dotazione dei freni: tutti gli assali, infatti utilizzano un impianto con freni a disco presenti su tutte e quattro le ruote, per ottenere una frenatura veramente integrale senza la necessità di inserire la doppia trazione; questo permette di evitare i classici allargamenti di traiettoria, inevitabili durante l’inserimento della doppia trazione che si attua mentre si frena in curva.
Il dispositivo Power Brake (di serie) consente all’operatore di azionare il pedale del freno con un minimo sforzo. Inoltre, anche quando il motore è spento, grazie alla presenza di un apposito accumulatore sono possibili fino a dieci azionamenti servoassistiti del pedale del freno.Per un ulteriore incremento in termini di sicurezza, il freno di stazionamento Park-brake agisce direttamente sui freni a disco posteriori con elevato carico meccanico garantendo sicurezza anche su terreni con elevata pendenza. Gli assali anteriori (disponibili anche con sospensione) utilizzati per le versioni 4WD hanno capacità di carico massimo di ben 3.000 kg ( 3.800 kg sui modelli 5120 TTV e 5130 TTV).

Funzionalità e stile per il massimo comfort. La cabina “E-Class” che equipaggia la versione TTV della Serie 5 è frutto della collaborazione tra gli ingegneri Deutz-Fahr e lo stile Giugiaro Design: si caratterizza per una spiccata eleganza data da forme accattivanti e dall’utilizzo di materiali innovativi, unita ad una funzionalità senza paragoni.
La semplicità d’uso dei comandi, disposti in modo razionale, è ineguagliabile; le dimensioni della cabina sono studiate per avere una visibilità eccezionale in tutte le direzioni e lo straordinario climatizzatore con dieci bocchette di erogazione rende il clima interno perfetto.
Massima ergonomia e semplicità d’uso grazie ai comandi sapientemente posizionati e ben differenziati seguendo la logica del colore che ad ogni tinta associa un comando. 
Per semplificare l’esecuzione delle manovre ripetitive è presente il Comfor-tip che permette di memorizzare una serie di operazioni, per poi eseguirle automaticamente all’occorrenza. 
La cabina è provvista del monitor Work Display, con cui è possibile controllare i principali parametri del trattore: funzionamento di motore e trasmissione; gestione della P.T.O. e dei distributori; controllo del sollevatore e dell’ASM.
Oltre alle informazioni base, il Work Display è in grado di fornire anche una serie di informazioni sulle performances del trattore, come ad esempio il calcolo dei consumi o la produttività in termini di superfici lavorate.
Infine, per minimizzare le vibrazioni, in opzione la cabina può essere montata su sospensioni meccaniche (con molla in acciaio e ammortizzatore idraulico) o addirittura pneumatiche.